Venerdi, 28 luglio 2017 - ORE:04:50

Prevenzione e stile di vita sano per combattere il cancro


combattere il cancro

Il terzo falso mito è che non si possa combattere il cancro

Contro il cancro, invece, si può fare molto, sia a livello individuale che sociale.

Innanzitutto, fondamentali sono i programmi di prevenzione. Prevenzione significa agire in tempo, monitorare costantemente lo stato di salute per ridurre il rischio di sviluppare un cancro.

La scorsa settimana abbiamo parlato del tumore alla mammella: questo è il tumore più frequente nelle donne, arrivando a interessare 1 donna su 8 in Italia, motivo per cui una corretta prevenzione diventa fondamentale.

Come si fa a prevenire il tumore alla mammella?

Prima dei 40 anni è raccomandata la autopalpazione del seno, per scoprire eventuali noduli, ma non la mammografia, perché il seno di una giovane donna è troppo denso perché questo esame dia risultati chiari.

Dopo i 40 anni invece la mammografia diventa l’esame di elezione: eseguire una mammografia una volta all’anno è una strategia di prevenzione ottima, perché permette di individuare sul nascere un eventuale tumore e quindi anche di trattarlo in tempo.

Ma gli esami medici non bastano: non è sufficiente farsi controllare una volta all’anno se nei restanti 364 giorni si conduce una vita sregolata. Uno stile di vita corretto, infatti, contribuisce notevolmente a ridurre la incidenza di tumore, e non solo di quello al seno: non è necessario fare una dieta da fame o allenarsi come un atleta olimpionico, anzi, basta semplicemente seguire la dieta mediterranea, camminare 30 minuti al giorno, non fumare e limitare il consumo di alcol.

Perché è importante uno stile di vita sano per combattere il cancro?

I tumori non sono mai il risultato di un semplice rapporto causa-effetto (prendo il sole senza crema solare quindi mi viene un melanoma) ma derivano dalla interazione di numerosi fattori: primi tra tutti, i geni e lo stile di vita.

Nel nostro DNA sono presenti moltissimi geni: alcuni di questi ci dicono di che colore avremo gli occhi, altri se saremo alti o bassi, e così via fino ad arrivare ad un gruppo di geniche non sembra regolare nessuna delle nostre caratteristiche fisiche ma che, se risulta in qualche modo alterato, ha effetti devastanti. Questi sono i geni che regolano la funzione delle nostre cellule, e che, ad esempio, le fanno morire quando sono danneggiate e le fanno crescere quando sono sane: se questi geni sono danneggiati, cellule che dovrebbero morire sopravvivono e viceversa, creando il caos nei nostri tessuti e gettando le basi per la comparsa di un tumore.

Ed ecco il ruolo dello stile di vita sano: impedire che questi geni si danneggino e che le cellule impazzite diano origine a un tumore. A danneggiare questi geni sono infatti fattori come le sostanze contenute nel fumo di sigaretta, gli ormoni delle pillole anticoncezionali, i grassi animali che mangiamo e molti altri ancora (per la lista completa degli agenti cancerogeni clicca qui).

Una scelta autonoma!

È chiaro che nessuno ci può obbligare a fare esami medici o a rinunciare alla sigaretta del mattino: prevenzione e stile di vita sano sono scelte che ogni persona deve prendere in propria autonomia, consapevole però che potrebbero salvargli la vita.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 3 minutes, 29 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.